E’ strano?

Giusto per ricordarsi che certe cose sono normali, perchè se uno non lo sa, magari si fa prendere dal panico.

  • e’ normale che il bimbo pianga prima di dormire (e non mi riferisco ai metodi estevill o simili) ma intendo dire che è normale che il bambino pianga anche un’ora per addormentarsi (non un’ora in modo continuato..in quel caso chiamate un medico, andate all’ospedale o dall’esorcista). Perchè a bambini così piccoli basta una passeggiata, un giro in metro, una nuova scoperta o una chiacchierata coi suoi pupazzi per sovraccaricarli. Renderli nervosi, agitati, stressati, per cui ci vogliono molti giri di valzer, tanta pazienza, una serie di canzoni imparate a memoria per poterli calmare. E questo processo può durare parecchio, finchè non si calmano davvero, dormendo finalmente pacifici.
  • è normale si sveglino piangendo, fanno anche loro brutti sogni.
  • ad un certo punto è normale che la cacca fuoriesca dappertutto, e che vomitino strani liquidi, cagliati e non.
  • è normale che un giorno siano seri, e il giorno dopo tutti sorrisi.
  • è normale che certe cose le impari di giorno in giorno, e altre di punto in bianco.

W.e. con il sole

Uno dei pochi giorni di sole, e per meglio dire uno dei pochi w.e. con il sole!
L’idea era quella di fare un po’ di spesa al mercato e poi andare a godersi il sole in qualche parco..

E io sto male.
Inizia tutto con il gonfiore, mi sembrava di scoppiare, poi vado in bagno e vado …come dire… morbido.
Poi dopo un po’ corro di nuovo in bagno a rimettere la colazione.
Questo schema lo ripeto random fino a pranzo dove mangio solo due forchette di riso, poi lo schema si ripresenta, anche dopo la caramella per togliere il gustaccio in bocca, e anche dopo la semplice acqua.
Morale, sono le cinque del pomeriggio e non ho cibo in corpo, neanche acqua.
Mi sento debolissima, inizio ad avere qualche linea di febbre che mi porta ad avere freddo.

Quando Lui torna dalla spesa al marcato andiamo dritti al pronto soccorso, mi sentivo troppo debole  e incolpa perchè non riuscivo neanche a bere. In ginecologia guardano il feto che sembra stare bene, movimenti rallentanti per la febbre che ora è arrivata a 38. Il ginecologo controlla il collo dell’utero e rimango per tutta la visita a gambe aperte davanti a tre non so che cosa che erano vestite di bianco e ridacchiavano guardandomi là sotto, ho fatto finta di niente ma avrei voluto gridare “che cavolo avete da ridere eh???”.
Decidono alla fine di tenermi lì e farmi qualche flebo ricostituente (tra l’altro prima flebo della mia vita, che emozione).
Dopo metà della seconda mi sento già meglio, mangio qualcosina visto che ormai era ora di cena, verso le nove vengo sbrigativamente dimessa.

Sta mattina mi sentivo molto meglio, abbiamo dato una pulita alla casa perchè dopo ieri era di nuovo devastata, abbiamo pranzato e ora dopo aver lavato i piatti volevamo fare due passi.

Il cielo si è coperto e sta tirando un’arietta poco raccomandabile…

Che nervi.

 

ps:
l’ecografia ha rilevato che mio figlio è allegramente podalico! Quindi o si è rigirato.. oppure quella del consultorio mi ha detto una scemenza… vabbè, meno male che è presto ancora ha tempo di girarsi!

Bollettino di guerra del 04/02/2013 delle 11.07

Vorrei tanto una badante..
Tosse e raffreddore evolvono, ma non saprei se stanno migliorando. Sta mattina come ormai tutte le mattine ho rimesso l’anima nel solito secchio arancione per un po’ di saliva. Tosse, pianto e soffiamento di naso compresi nel prezzo, anche se non avessi avuto l’influenza. Sono stanca.

 

A più tardi con un post migliore. Spero.

4 il mese fortunato?

Il sognato quarto mese, quello della svolta..

Ma purtroppo sono leggende popolari, non funziona, sono praticamente alla 15esima settimana e non è cambiato un piffero! Vabbè la nausea forse è diminuita, sento un po’ meno gli odori, ma non ho fatto gradi progressi in fatto di vomito. Ho avuto giusto due giorni di tregua che hanno avuto solo l’effetto di illudermi, visto che poi ho rimesso tutto il thè del mattino tipo idrante. Tra l’altro sta iniziando a preoccuparmi lo smalto dei denti visto come li sento dopo, ora ho preso un dentifricio che dovrebbe riparare lo smalto, della serie ‘non è vero ma ci credo’.

La pancia continua a non vedersi, anzi mi sembra diminuita! Sarà che in tre mesi non ho preso un grammo, boh, in generale si è arrotondata nel senso che è sparito il segno in mezzo alla ciccia, quello sopra l’ombelico, ma a parte quello non si vede nulla. Continuo a controllarla, sopratutto la mattina ma vedo solo quella ciccia davanti, che rabbia.

La crusca è entrata nella mia dieta nella speranza di contrastare la stipsi, sono sapendo come usarla mi sono fatta una mela a pezzetti, due mandorle, miele e due cucchiaini di crusca. Poi ho letto sul mio fidato libro: visto che la crusca scende molto velocemente se non siete abituati a mangiarla iniziate con un pizzico perché se no potrebbe accelerare troppo il processo e impedire l’assorbimeto delle sostanze nutritive. Mi sono spaventata e ho pensato che l’indomani ne avrei messo meno, o magari avrei aspettato un giorno prima di riutilizzarla. Sono al mio canonico terzo giorno di stipsi e ancora non è scesa sta crusca..mo che devo fare?!

Intanto fisso la cucina piena di piatti, sul balcone ci sono panni da ritirare (ma la vicina ha cucinato e ho paura di uscire), ci sono panni anche nella lavatrice, ci sono panni anche da stirare. Ma prima sporcavamo meno roba?

Poi il casino, il bagno sempre da pulire perché lui fa sempre le cose a metà, il letto da rifare, però ho tolto l’albero l’unica grande conquista di oggi.

Infine la ciliegina sulla torta, che mi fa sentire ancora più inutile, di cui non avevo ancora parlato è che non lavoro nemmeno: visto che il mio ultimo contratto è finito proprio una settimana prima di sapere che fossi incinta. Sigh*

ps: per quanto riguarda la cucina, oggi patatine per fermare la nausea, mini calzone avanzato ieri dal pranzo dai miei e verdure surgelate saltate in padella, che vita!

calzone e con contorno

La fine del primo trimestre

Il famigerato terzo mese è proprio qui. Con le sue nausee sempre più forti, la stanchezza, la stitichezza, e new entry il vomito! Speravo proprio di evitarmelo e invece si è insinuato dapprima al mattino per poi distribuirsi su tutto l’arco della giornata. Fortunatamente il record attuale è di 3 volte al giorno se non erro, ma credetemi, una basta e avanza.

Per il resto il terzo mese è poco diverso dal secondo, il seno si è calmato e fa meno male e la pancia sembra sempre il risultato di una dieta ricca di grassi e scrutarla ogni sera e ogni mattina non la farà assomigliare di più ad una pancia da gestante.

Sembra ancora impossibile avere una vita dentro di sé. Ogni tanto faccio dei gesti strani e mi devo ricordare che sono incinta, ogni tanto mi stiro qualche muscolo della pancia e ho paura di aver combinato danni.

Per quanto riguarda il cibo: è tutto più buono se preparato da un altro non in vostra presenza. A casa nostra sono sempre stati banditi cibi precotti o fuori stagione, e la carne l’abbiamo comprata una volta sola in un anno. Da quando sono incinta invece ho sempre una busta di cibo liofilizzato o surgelato, le verdure che riesco a mangiare sono quelle estive (zucchine e melanzane) e la carne è stata comprata spesso a discapito del pesce di cui solo il nome mi fa smuovere lo stomaco.

Avendo vomitato ormai quasi tutto, evito di ricomprare per due volte le stesse cose e ho paura a finire alcuni cibi, per fortuna il mio compagno funziona abbastanza bene come spazzino finendo confezioni a metà. Il secchio sarà, in questo mese, il vostro più grande amico anche se verrete prese in giro, sappiate che è proprio tipico di quasi tutte le donne incinte. Le prime volte che mi è accaduto di rimettere i gatti mi guardavano stupita e sparivano dalla zona, ora invece mi stanno quasi più vicini assistendo preoccupati alla scena da L’esorcista che mi vede protagonista.

[Vabbe vi risparmio la foto della bambina che vomita… ma se proprio volete vederla andate qui]

Pare che a volte nausea e vomito siano dati dal fatto che non si desidera davvero la gravidanza, vi lascio quindi due testimonianze a riguardo una vera di mia madre, l’altra tratta da Sex and the city:

Dottore: Ma lei è felice di questa gravidanza?

Mamma: Prima si… ora un po’ meno.

A volte l’unica cosa da fare in questo mese è stare immobili e sperare di percepire qualche segno di come stiamo davvero. Perché è tutto talmente confuso che non si riesce a capire se si ha fame, o se il problema è che non si è digerito il pasto…e presto uscirà da dove è entrato. A volte vi verrà da correre in bagno per altri motivi, ma senza risultati, altre vi dimenticherete quasi di andare. Alla domanda: come stai? Buh! – Sarà la risposta più appropriata.

L’ecografia di questo mese è più appagante, il vostro cucciolo sarà cresciuto e sarà ora di fare test come la traslucenza nucale e gli esami ormonali relativi a trisomia e spina bifida (di cui sto ancora aspettando i risultati, cercando di non pensarci).

Arrivati stremati alla fine del terzo mese (sia io che il mio compagno che deve pulire e cucinare al posto dell’ameba che sono diventata) ci si ripete che il quarto mese sarà quello buono, quello in cui le cose migliorano, quello dove non si vomita più, dove si hanno più energie e la pancia inizia a vedersi!

Speriamo.