Giochi 6-12m

Volevo consigliarvi qualche giochino da fare in casa per bambini che sanno già stare seduti e maneggiare oggetti (circa sei mesi) fino a quando non camminano ancora (giusto perchè non ho esperienze in merito ai camminatori ancora).

La cesta dei tesori è una bella idea rubata ai migliori asili nido suggerita da psicologi e pedagoghi, tutto questo al modico prezzo del cesto, che se avete già in casa costa pure meno! Il cesto consigliano essere di materiale naturale e ricoperto di stoffa, deve contenere per la maggiorparte oggetti non pericolosi, naturali o casalinghi. Potete mettere mestoli, cucchiai, pentoline, coperchi, utensili di legno, sonagli, pezzi di stoffa varia, lana, noci grandi, semi di avocado, scatoline di latta piene di fagioli, bottiglie di pastica con sassolini, insomma oggetti di varia forma e natura cercando di mettere meno plastica possibile, visto che sono già pieni di plastica dappertutto. Il cesto va rinnovato aggiungendo e togliendo oggetti, di tanto in tanto.

Quando c’è bel tempo e se avete un balcone adatto potete giocare con l’acqua in due modi diversi: il modo più controllato è quello di mettere in una bacinella bassa e larga un dito d’acqua e qualche giochino, io metto solo il pannolino e lui si autogestisce anche per un quarto d’ora (la vaschetta finisce sempre per essere rovesciata ovviamente). La seconda opzione fa più danni, ma crea maggiore interesse: in una bacinella o piscinetta mettiamo acqua tiepida, giochini e pupo privato del pannolino, non serve spiegare altro. In alternativa al balcone c’è il bagno, ma tanto lì una volta scoperto il bidet ci vanno da soli ad allagare il pavimento.

Un’altro giochino carino che gli lascio fare sul balcone è il “distruggi la pianta”: visto che a lui piace staccare foglie da qualsiasi forma vegetale vivente, ho predisposto tre vasi altezza Ricky che lui possa devastare senza che io dica “no, è la pianta di mamma, lascia, molla la presa, non staccare anche l’ultima foglia!!!” si tratta di odori: menta, melissa e prezzemolo sono ideali perchè robuste, rigogliose e non tossiche. Ho provato anche a farlo giocare con la terra, ma tende a finirla pappandosela, quindi sto evitando per il momento.

Per i giochi in casa invece una scatola con un foro in cui infilare oggetti è molto utile per catturare l’interesse, oppure il suo contrario ovvero il cesto della biancheria pulita che lui sporca tirando fuori tutto prima che io stenda, ma potete distrarlo con il cesto delle mollette molto molto divertente da svuotare.
Un’altra cosa comoda da fare in casa è una bella ammucchiata di cuscini su cui lanciare il pupo, farlo scivolare, rotolare ecc.
Infine quando cucino in genere lo metto nel seggiolone con farina, zucchero, palline di impasto senza uovo crudo, pezzi di verdura che sto preparando (che sia commestibile da cruda) ecc.. funziona per il tempo di preparazione delle pietanze, non arriva alla cottura però.

Forse non sono tutte idee geniali, ma mi hanno salvato pomeriggi, e voi che giochi fate?

Annunci

Cronachette feline 1

Sta notte Mindy (la gatta) ha iniziato a bussare sul comodino, ha poi buttato giù un po’ di roba che c’era sopra. Quando ho rinunciato a dormire era seduta sul comodino che mi fissava. Allora le ho chiesto cosa voleva, lei in genere mi porta in cucina che vuole le crocchette buone. Invece è rimasta lì.
Sono allora andata in bagno, tanto prima o poi ci sarei dovuta andare. E’ arrivato Mork (il gatto) a farmi le fusa, ma Mindy non ci ha raggiunto. Sono andata in cucina a bere (per quel progetto di bere circa due litri al giorno dato dal ginecologo) e ho tirato fuori le crocchette buone. Mork ha gradito e ho notato che Mindy era arrivata, ma è rimasta sulla porta. Ne ho date un paio anche a lei e, quando ha capito che sarei tornata in camera, è corsa sul comodino.

14042011123

Mindy e Mork

Così mi sono ricordata che Lui aveva messo il suo giochino dentro un cassetto, l’ho tirato fuori e lei è diventata matta giocandoci da sola. Finchè Mork non gliel’ha strappato, l’ho capito dal rumore, ho riacceso la luce e ho visto lei sulla scrivania immobile e lui colpevole che si è rifugiato nella prima scatola libera.

Il piccolo a quel punto ha deciso bene di fare l’anarchico, e andare contro le teorie di molti per cui i feti all’alba dormono. Sta notte quindi sono stata sveglia dalle 4 circa fino a poco dopo le 5.  Devo dire che due gatti sono un ottimo allenamento, per le future sveglie notturne (non è la prima volta che mi fanno alzare più volte per vari motivi). Mentre guardavo l’ora sulla sveglia mi chiedevo anche: “Ma perchè volevo un figlio? Ho due gatti che sono come due bambini!”, mi sono girata e stavo formulando un pensiero anche su Lui: che per tutto il tempo ha dormito beato, russando di tanto in tanto, ma mi sono addormentata prima per fortuna.

Uggiosa

Così pare io stia male..

Ieri sveglia con bocca asciutta, pensavo fosse l’umidità e invece ieri pomeriggio sono crollata sotto l’influsso della stanchezza, di un po’ di febbre e del mal di gola. Dato che non posso prendere niente se non in casi gravi mi sono sparata acqua miele e limone, se non divento diabetica in questo periodo vuol dire che non lo divento mai.

Che nervi è come quando piove nei w.e. unici giorni in cui puoi uscire! Avevo tanti di quei progetti.
Comunque fuori fa freddo e piove.

Io e il nonno di Heidi

L’incontinenza, la sveglia alle 4, la stanchezza, la sciatica, i problemi ai denti, la pace dei sensi (rispetto al sesso). Mi sento di colpo una novantenne, in quanto a fisico. D’altra parte nello spirito mi basta guardare sex and the city per sognare vestiti di taglie che non mi posso permettere, martini (o anche una semplice birra), serate a far tardi e rodei di sesso sfrenato (quelli li sogno davvero, ho quasi scandalizzato Lui una mattina che gli ho raccontato il sogno appena fatto!).

LA CARAFFA FILTRANTE

I primi tre dell’elenco sono strettamente collegati, per cui cercherò di fare un discorso unico. Dal secondo al quarto mese andavo a dormire alle 11,30 e mi svegliavo alle 8,30 un sonno filato. Ero stanca lo stesso, ma vuoi mettere la soddisfazione di dormire nove ore?! Adesso invece c’è questo grazioso sintomo che mi fa svegliare tra le 3 e le 5, dipende quanta acqua ho bevuto prima di andare a dormire. La cosa tragica è che bevo anche dopo essere andata in bagno, così da costringermi a correre in bagno anche la mattina appena alzata. Tra il secondo e il terzo mese bevevo solo acqua frizzante, per digerire almeno qualcosa, per cui stufo, Lui voleva comprarmi un gassificatore, ma nel frattempo sono entrata nel 4 mese e mi bastava dell’acqua che non sapesse di cloro e di marcio: come l’acqua di casa nostra (tra l’altro continuo a sostenere che l’acqua del bagno faccia più schifo di quella della cucina, ma sono l’unica). Così Lui ha trovato la scusa per prendere una di quelle caraffe filtranti. Che molto probabilmente mi faranno venire il cancro, come mi ha prontamente detto un’amica assidua di Altroconsumo, ma poco importa perchè l’acqua non sa più di cloro e io riesco a bere. Col passare del tempo ho sviluppato anche una certa tenerezza nei confronti di suddetta caraffa, ci mette circa 5 minuti a filtrare tutta l’acqua, lo stesso tempo impiegato dai miei reni a filtrare tutti i liquidi assunti dal mio corpo, compresa l’umidità ambientale. Permettendomi così di alzarmi in continuazione (anche a metà pasto, anche alle 4 di notte) per correre in bagno. Non ho capito se sono le corse in bagno o se è la sveglia alle 4, o se in generale non trovo una posizione che sia comoda, fatto sta che sono sempre stanca, e a volte mi ritrovo (più o meno consciamente) a dormire nel pomeriggio. Cosa che odiavo anche all’età di tre anni, quando all’asilo mi costringevano a fare il riposino dopo mangiato, mia madre era poi riuscita a convincere le maestre a lasciarmi chiacchierare con le bidelle mentre pulivano la cucina. Come allora il dormire di pomeriggio mi fa svegliare intontita, frustrata, disgustata, con lo stomaco sottosopra e completamente rimbecillita. Lo odio.

IL MIO CORPO CHE CAMBIA

La sciatica: sempre se è quella che mi ha bloccato i movimenti per circa due settimane. Una volta imprudente sono uscita con la mia amica per fare shopping. Mi sono ritrovata da OVS (merdacce hanno tolto il reparto premaman!) a piegarmi, contorcermi, massaggiarmi la gamba e tirarla su tipo fenicottero (o meglio come un elefante da circo) perchè in preda ad un dolore allucinante.
I problemi ai denti: bene non ho creduto alla dentista quando mi disse “Hai i denti delicati, ora che sei in gravidanza passa ogni due mesi!”, e adesso mi ritrovo senza un pezzo di dente, staccatosi grazie ad un popcorn, manco avessi mangiato un torrone intero! E se continuo così rischio pure di finire a fare la pubblicità per la Kukident, insieme ad un vecchietto coi capelli bianchi con in sovraimpressione la frase “Chi dei due ha la dentiera?”.
La pace dei sensi: ecco quella è una cosa davvero strana, prima ero io che facevo venire la voglia a Lui e ora niente, passano i giorni e io sono completamente priva di qualunque stimolo. Tanto che Lui è andato in astinenza iniziando a fare battute sconce e allusioni. Io le cose sconce le sogno solo, certi sogni zozzi che non immaginate.