Annina mia!

Pensavo non sarebbe più tornato,
invece eccolo lì,
il mostro della rabbia che accompagnava i miei dì.

Già perchè tra le varie fluttuazioni ormonali (che minano il mio tranquillo e propositivo carattere), la stanchezza e la preoccupazione, ho passato il periodo – nascita di Ricky fino ad almeno 9 mesi dopo – nel buio del baby blues che è poi sfumato pian piano facendosi vedere solo a sprazzi in giornate stanche o piovose.
E pensavo di averlo superato.
Quegli scatti di rabbia, o di pianto, o di nervoso, eccessivi, tristi e inappropriati.
Invece ogni tanto (guarda caso sopratutto quando non ho dormito la notte prima…) riemerge e mi spaventa.
Per un attimo ha il sopravvento, stringo l’oggetto che ho in mano, o lo scaglio con forza (capita anche con gli strofinacci e lì capisco a maggior ragione che sto facendo ‘na cazzata, perchè dopo un breve guizzo si afflosciano con scarsi effetti).
Poi respiro e cerco di riprendere la calma e il senno.
Ora che conosco bene il mio mostro lo controllo sempre meglio, ma ogni tanto scappa lo stesso.
Sono normale dottore?
Ora che ho meno ormoni in corpo è più facile da gestire e in ogni caso si fa vedere mooolto meno.
Ma …sarò normale dottore?
Sono cresciuta con un padre iroso, non avevo pensato di poter essere io l’iraconda di famiglia, non mi piace l’idea di una mamma mostro che è sempre buona e dolce e poi gli prendono i 5 minuti e spaventa i propri figli.
Ma magari è normale.
Nel senso, io non ricordo quasi niente della mia infanzia, ma ci saranno stati momenti in cui i miei avranno perso le staffe… e nonostante il padre di fama irascibile, io non li ricordo.

Ad ogni modo dopo lo scatto di rabbia per una mela rifiutata, che è poi volata dal tavolo al cucinino, ho consolato Ricky che si era spaventato (non voleva mangiarla, si lamentava gridando e stava buttando tutto per terra…cosa che non faceva a 6 mesi, deve farlo a un anno e mezzo??) poi l’ho preso e mi sono messa a ballare con lui in braccio cantando a squarciagola Annina di Max Gazzè. Che tra l’altro ci sta sempre secondo me, è molto catartica se cantata riferendosi ad un bimbo e non all’amata di turno…*
E Ricky ha preso a ridere come un pazzo. E anche io.
Abbiamo fatto pace.

* Annina

Se ho cambiato lo shampoo è per te amore mio              ecologico, e così salviamo l’ambiente
se ho cambiato città è per te amore mio                            campagna, aria più pulita e prati
se ho cambiato divano è per te amore mio                        no vabbè l’abbiamo fatto per noi
guarda quel cappottino lo prendo per te                            ormai il 90% degli acquisti
lo faccio per te                                                                            sono per lui

se ti porto al mare è per te amore mio                                si perchè ai bambini fa bene
se ti porto a ballare è per te amore mio                              sostituite ballare con parco giochi
se ti porto a Parigi è per te amore mio                                sostituite Parigi con giostre
guarda quell’orsacchiotto lo prendo per te
lo faccio per te

se non bevo caffè è per te amore mio                                  in gravidanza e allattamento vietato
se ascoltiamo Vivaldi è per te amore mio                           dicevano servisse all’intelligenza
se non fumo più è per te amore mio questo                       non fa mai bene
guarda quel fiorellino lo prendo per te
lo faccio per te

Annina miaaaa
Annina mia
Annina miaaaa
Annina mia

Se guardiamo il tramonto è per te Annina mia
Se contiamo le stelle è per te Annina mia
ma se vuoi fare qualcosa per me amore mio
stai zitta                                                                                                     STAI ZITTO!
stai zitta
Annina mia
stai zitta
amore mio
stai zitta                                                                                                   AMORE MIO,

stai zitta
amore mio
stai zitta
Annina mia
stai zitta
amore mio
stai zitta                                                                                                     STAI ZITTO!
stai zitta
Annina mia
stai zitta


Ps: buona notte mostro, non farti vedere per un bel po’ please!

Annunci

Un pensiero su “Annina mia!

  1. Pingback: Ti sembra normale? | Cook, movie, book and the two baby

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...