I primi frutti

Qualche mese fa mia madre mi disse: “Se non lo fai pasticciare ad ogni pasto con il cibo hai meno da pulire tutte le volte”
“Ma così non impara a mangiare da solo, e poi tanto devo pulire tutto lo stesso.” ho ribattuto un po’ offesa per essere stata ripresa come una bambina dalla madre che mi ha insegnato, a modo suo, a mangiare da sola.”Glielo puoi far fare ogni tanto, impara lo stesso. Io non te l’ho fatto fare e tu mi pare sappia mangiare da sola.” …ecco appunto.

Oggi a 11 mesi Ricky mangia con la forchetta. Ok non proprio tutto, e fa comunque sempre un po’ di casino, ma nel gruppo di mamme (e sono 40) che conosco su facebook lui è il primo (ed è anche uno dei più piccoli); alcuni bambini non mangiano da soli neanche con le mani, tanto per intenderci.
Il processo è stato semplice e naturale, per nulla forzato. Se avete un bambino in età da svezzamento e volete provare è semplice: all’inizio non saprà prendere in mano cose piccole per cui dovete dare cibi che non si sbriciolino troppo ma che sono comunque morbidi da mangiare (come pezzi di torta, polpette a pezzi di verdure, fagioli o carne) lui imparerà ad imboccarsi d’apprima mangiando fin dove c’è la mano lasciando dei pezzi notevoli, poi passerà di mano in mano riducendo gli avanzi, infine imparerà ad aprire la mano per cacciare letteralmente dentro tutto quello che c’è. A questo punto avrà sviluppato la presa a pinza degli oggetti piccoli come un chicco di riso, da qui in poi potete dargli tutto. Basta che non sia troppo duro da mandar giù. Se volete consigli più dettagliati potete dare un occhiata al sito di Autosvezzamento, io mi ci sono appoggiata all’inizio facendo comunque uno svezzamento misto col classico.
Piano piano mostrerà interesse verso il cucchiaio e la forchetta che lo imboccano completando i suoi pranzi e le sue cene autonome, voi lasciateglieli in mano perchè prenda confidenza. Poi lo aiuterete a imboccarsi ed infine ad infilzare, a quel punto farà tutto da solo, anche se non sempre, ovvio.

Un po’ come quando mia suocera mi prendeva per pazza quando leggevo i primi libri a Ricky, la pediatra all’ultimo controllo mi ha detto di iniziare a leggere al bambino: “Lo faccio già e lui in genere mi porge il libro che vuole perchè glielo legga.” son soddisfazioni.

 

Annunci

8 pensieri su “I primi frutti

  1. Come mi riconosco! Balù si è “svezzato da solo”: a 7 mesi padroneggiava alla perfezione la presa a pinza (e io potevo mangiare contemporaneamente a lui, che non è poco!), a 11 ha cominciato a provare a usare cucchiaio e forchetta e ora che ne ha 14 non vuole proprio essere aiutato. E il nostro cane, che quando è arrivato Balù era un po’ scosso, da 7 mesi è felicissimo: prima mangiava quello che cadeva dal seggiolone, ora Balù lo imbocca direttamente a fine pasto 😉

    Mi piace

  2. I ricordi sono lontani ma ha imparato presto mia figlia a mangiare da sola. Ovviamente era da cambiare, perché non voleva il bavaglino. Più o meno come a nove mesi voleva spingere il passeggino anziché starci sopra.
    Comunque mi sembra un bambino bellisismo Ricky dallo sguardo sveglio e sereno.
    Complimenti alla mamma

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...