L’amore ha due facce

Ebbene si. Perchè avere un figlio vuol dire vivere momenti stupendi. Il mondo si tinge di rosa anche se hai un maschio, le caprette ti fanno ciao e anche tu come Pollon sei felice ma non è grazie al talco.
Questo accade quando il tuo bimbo ti dorme in braccio, quando ride per la prima volta e quando invece riesci a togliergli il fiato tanto lo fai ridere. Quando alla sua canzoncina preferita si illumina e balla. Quando finisce le sue prime pappe. Quando tenta di farti capire qualcosa, quando inizia ad allungare le braccia per farsi prendere. Quando lo ammiri nei suoi giochi silenziosi e quasi ti commuovi a vederlo piegare il manico della tua borsa tutto preso dai suoi pensieri. Quando impara un’espressione nuova e la sperimenta. Quando ti morde il naso, quando ti prende il labbro con la mano. Quando si gira verso di te appena dopo che ti sei stesa accanto a lui. Quando sì voleva proprio quella cosa e tu ti senti la mamma più brava del mondo perchè ora lui emette gridolini di gioia, quando vi fate le prime vere coccole e lui fa dei versetti dolcissimi.

E poi ci sono quelle ore dell’altra faccia dell’amore (o della medaglia) quelle ore che ti fanno sembrare lontano qualsiasi avvenimento bello. Quelle ore massacranti. Quelle ore che cosacaspitafaccio?? Quelle ore che vorresti solo andare via. Quelle ore che a volte ti chiedi perchè tutto questo, perchè volevi “allargare la famiglia”??

Ci sono ore infatti che non sai bene cosa fare, in cui tutto sembra sbagliato. Si alza già con la luna storta e da lì va peggiorando. Decidi di provare a vedere se ha fame ma non mangia. Provi a farlo dormire ancora ma non vuol dormire. Allora sentenzi che è noia e ti impegni a farlo ridere, questo se è stanco lo fa piangere in genere, altrimenti hai un bonus di qualche minuto di risate. Poi ancora provi a farlo giocare seduto, sdraiato, di fianco a testaingiù ma il risultato è solo farlo lamentare sempre di più. Ad un certo punto piange da solo così tanto per stizza. Ti giochi anche la carta della mela nella retina per alimenti che gli hai comprato apposta, sembra gradire, mordicchia succhia e.. piange disperato come se gli stessi pestando un piede. Stremata allora tenti di nuovo di farlo dormire anche se è passata neanche un’ora dalla nanna precedente e finalmente stramazza e tu ti senti rinascere.

Tra parentesi Ricky si fa ancora un sacco di pisolini, li ha sempre fatti e temo a questo punto li farà sempre. Fa anche un sacco di pasti nonostante le pappe. Appena siamo più tranquilli riprovo il metodo E.a.s.y. magari aiuta, ora è più grande, lo vedo più fattibile.

Annunci

Un pensiero su “L’amore ha due facce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...