Quelle giornate un po’ così..

Oggi avremmo dovuto contrattare più tempo con la banca, chiamare i proprietari di casa e poi via all’ultima lezione del corso preparto, quella tanto attesa, con i papà.

E invece la banca ci dice che non si può avere più tempo che possiamo richiedere un’altro mutuo, ma comunque passerebbe del tempo per la delibera e quindi siamo da capo. Ci dice anche che la copertura fino ad ottobre non è così scontata, ma almeno dovrebbero darcela abbastanza facilmente.
Allora vagliamo le altre possibilità, ne rimangono solo tre:

  • i proprietari accettano le condizioni attuali (altamente improbabile)
  • la banca ci da due mesi o almeno un’altro e si arriva a fine novembre, i proprietari accettano (molto improbabile)
  • finiamo tutto qui, abbiamo perso 260 euro per la perizia, giorni di nervoso, e notti di pensieri per niente, ma almeno ci ridanno la caparra e non ci pensiamo più (più probabile)

Ma la paura che si è insinuata è: visto che la caparra è stata consegnata ai proprietari, ce la restituiranno? Perchè di fatto noi non ci stiamo ritirando, sono loro a non accettare più le condizioni della proposta, quindi non dovrebbero fare storie a darcela. Ma se poi le fanno??
E ora la grande paura e perdere la caparra, che da dementi, abbiamo anche dato di una certa entità.
Io chiamo i miei per aggiornarli e mia madre mi dice: “non so cosa consigliarti, forse l’unica è chiudere tutto e sperare vi ridiano la somma”.
Lui chiama i suoi e ci litiga per mezz’ora, non sono neanche d’accordo tra di loro.
Domani risentiremo la banca, vediamo che ci dice, poi Lui chiamerà l’agenzia (che tra l’altro è ufficiale sta facendo gli interessi solo dei loro amici-clienti e non i nostri) e le darà un’ultimatum: noi non possiamo fare altro, cerchi di convincerli e se a loro non va bene la proposta iniziale, venerdì vengo a riprendere i soldi.
E speriamo in bene. Non vedo l’ora sia finita. Non voglio neanche più pensare positivo, perchè tutte le volte che l’ho fatto (massì una soluzione si trova) alla fine non è cambiato niente se non è peggiorata la situazione. Sono delusa e davvero giù di morale, non ho testa per fare niente, guardare un film, leggere, niente.
Mi viene da piangere ma non ho la forza neanche per fare quello.

Il corso preparto è passato sommerso dai pensieri e dall’afa, oltre dalla fretta di Lui di tornare a lavoro. Ci siamo persi una giornata così. Domani il tanto atteso bilancio di salute all’ospedale.. non mi godrò neanche quello.

Così come la voglia di festeggiare il mio compleanno si è sciolta sotto il sole di questa mattinata infruttuosa.
Vorrei tanto avere un fratello avvocato in questo momento…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...