05:00

Questa volta mi sono svegliata e basta, non ho potuto dare neanche la colpa ai vicini, forse un po’ al gatto, ma nel momento in cui ho deciso di alzarmi era fermo e zitto.

Ho deciso di alzarmi perchè non ce la facevo più a stare nel letto, mi annoiava troppo non prendere sonno. Ho deciso di alzarmi anche perchè dopo le varie paranoie del non essere una buona mamma, con l’avvicinarsi del parto sono partite le paranoie da e se ci sono delle complicazioni e alla fine di tutto, torniamo a casa in due e non in tre? Tutta colpa di quegli stupidi programmi sul parto, che una volta, tanto tempo fa mi era capitato di vedere. Come il mio solito (una volta quando ero piccola, ho aperto a caso un librone che stava leggendo mia mamma “Il maestro e Margherita” e ho letto alcune righe: ho beccato, pare, l’unico pezzo dove veniva descritta una scena di mutilazione, una ragazza travolta da un tram perdeva gambe e braccia e moriva dolorosamente…) ho visto una puntata dove una coppia era al terzo parto, i primi due figli però erano morti senza apparente motivo subito dopo essere nati. Questo si salvava è vero e loro tornavano in tre, a casa. Però mi ha lasciato un tarlo che fino ad adesso era in letargo e ora è uscito di nuovo a scavare.

Volevo evitare che la cosa diventasse morbosa, così mi sono alzata e sono andata a guardare un po’ di tv. La programmazione tv italiana della notte ha sempre avuto picchi in salita o in discesa, niente vie di mezzo: o ti ritrovi “Dadada” musicale degli anni che furono, “Casa Vianello”, telenovelas portoricane, il mitico Marzullo con le repliche de “Il cinematografo – si faccia una domanda e si dia una risposta” ; oppure filmoni da prima serata che non si sa come mai passano a quell’ora, telefilm di un certo calibro e programmi divulgativi. Io sono riuscita a scovare una puntata di Desperate housewives appena iniziata, niente male tutto sommato.

Ho mangiato due biscotti che a quell’ora mi viene sempre fame, ma non avevo mai assecondato questo bisogno. Sono tornata a letto e mi sono riaddormentata. Unica nota negativa il cibo che mi si è bloccato nello stomaco. Ovviamente.

Annunci

3 pensieri su “05:00

  1. Le cinque di mattina sono diventate per me le nuove sette, finisco a infornare dolci perchè non ne posso più di stare a letto sveglia a cercare una posizione. Passeremo da questo alle poppate, prima ancora di rendercene conto. Ma saranno sempre orari assurdi temo!

    Mi piace

    • Ma il mio problema di questi giorni è che non ho forza per fare niente, neanche le cose che mi piacciono.. per cui la totale improduttività mi sta facendo andare ai matti, anche più dello svegliarmi alle 5!

      Mi piace

  2. Pingback: Fatti, miti e leggende sulle gravide | Cook and the baby

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...